Main Sponsor

Diventa MAIN SPONSOR

Chiedi Qui

Official Partners

Web Media Arona Basket

Camp Valsesia

Visita il sito del
Camp Valsesia!


Merchandising AB

Merchandising
ARONA BASKET


Cliccami e componi il Vikingo che c'è in te

Blog Arona Basket

provided by
BasketInTheZone

Regolamento Sett. Giovanile

Per una buona conduzione dell’attività sportiva dell’ARONA BASKET-PLM BBSCHOLL che gli atleti rispettino le seguenti regole, tenendo presente che le norme non sono fatte con lo scopo di limitare, ma per fare in modo che l’attività sportiva della Società venga svolta nel migliore dei modi, senza difficoltà e per il divertimento di tutti.

A) NORME GENERALI

1) L’ARONA BASKET è un’associazione sportiva che si autofinanzia con le quote dei soci, pertanto gli atleti che non versano la quota associativa entro i termini stabiliti non saranno ammessi dalla Società ad allenarsi o a partecipare alle gare, né potranno essere tesserati e assicurati.

2) L’impegno scolastico riveste un’importanza fondamentale nell’attività di ogni ragazzo, ma anche la presenza costante agli allenamenti rappresenta un impegno assunto la cui inadempienza compromette anche l’attività di altre persone. Ogni atleta è pertanto invitato ad organizzare il proprio tempo in modo tale da non compromettere né l’impegno scolastico, né l’attività sportiva.

3) Ogni atleta tesserato per l’ARONA BASKET dovrà indossare la divisa della Società in ogni occasione ufficiale, mantenere un comportamento educato, sportivo e corretto nei confronti di compagni, allenatore, dirigenti, arbitro ed avversari al fine di non coinvolgere se stessi e la Società in situazioni che possano lederne il nome e l’immagine.

4) Tutte le comunicazioni, avvisi, ecc. verranno pubblicate giornalmente sul sito della Società all’indirizzo www.aronabasket.it.

B) NORME DI COMPORTAMENTO

1) Verrà gravemente valutato chi, con indisciplina ed atteggiamenti scorretti, mette in difficoltà o compromette l’attività ed i risultati della propria squadra: in tali casi l’atleta potrà essere sospeso temporaneamente o allontanato definitivamente senza che nulla gli sia dovuto.

2) È dovere di ogni atleta avvertire, personalmente e per tempo, il proprio Allenatore per eventuali assenze dagli allenamenti o dalle gare, deve inoltre avvertire la Società in caso di situazioni che compromettano la propria partecipazione all’attività sportiva.

3) La Società fornisce ai giocatori le attrezzature da gioco solo in uso. Tutto l’abbigliamento della Società deve essere utilizzato solo in occasione delle partite ufficiali (mai in allenamento, a scuola, ecc.) e tenuto nelle migliori condizioni (lavato, ecc.). Le attrezzature restano di proprietà della Società e vanno restituite al termine del campionato: in caso di danneggiamenti e/o smarrimenti il materiale dovrà essere rimborsato secondo le apposite tabelle.

4) La Società declina ogni responsabilità per quanto viene lasciato negli spogliatoi: si ritiene quindi opportuno che beni o valori vengano custoditi personalmente o depositati presso l’Allenatore o il Dirigente.

5) Tutti gli atleti devono collaborare alla sistemazione della palestra e delle attrezzature (palloni, attrezzi, ecc.) al termine di allenamenti e gare.

6) Palestra, spogliatoi, docce ed altre strutture ed attrezzature necessarie all’attività sportiva sono messeci a disposizione da Enti Pubblici (Comune, Scuola, ecc.) e sono per noi indispensabili: si chiede di farne buon uso e non lasciare sporcizia di alcune genere ma utilizzare gli appositi contenitori. Chi danneggerà qualsiasi attrezzatura (anche in occasione delle partite esterne) sarà tenuto a rispondere delle spese di riparazione o sostituzione con eventuali conseguenze legali a proprio carico.

7) In palestra è tassativamente vietato fumare o bere alcolici.

8) È ammesso in palestra solo chi deve svolgere l’attività in quel giorno e in quell’orario: chi dovesse notare presenze estranee in palestra è pregato di segnalarlo.

9) Un atleta tesserato per l’ARONA BASKET non può prendere contatto ed accordi con altre società di pallacanestro senza il consenso preliminare della Società, né può pretendere di svolgere l’attività presso altra società se l’ARONA BASKET svolge attività in categorie FIP che includono il proprio anno di nascita, ciò per garantire il completamento della squadra a chi vuole farne parte.

C) LA SALUTE

1) Gli atleti, come previsto dal Regolamento Sanitario Sportivo della F.I.P. e del C.O.N.I., devono sottoporsi annualmente alla visita medica per l’idoneità sportiva agonistica. In funzione dell’attuale prassi, la visita verrà fissata dalla Società presso l’A.S.L. di appartenenza, comunicando tempestivamente data e orario alle famiglie. La Società non permetterà in alcun modo ad atleti non provvisti di tale idoneità, né di giocare né di allenarsi.

2) Qualora un atleta non si presenti alla visita medica nel giorno ed orario stabilito, dovrà effettuare la visita, a propria cura e spese, presso un centro privato autorizzato.

3) In caso di infortunio in occasioni di allenamenti e/o partite, l’atleta deve compilare a propria cura la denuncia di infortunio scaricando la modulistica dal sito della Società. Poiché i moduli devono essere spediti all’Assicurazione entro 30 giorni, i moduli, debitamente compilati e con allegata la documentazione richiesta, dovranno essere consegnati al dirigente di riferimento entro 20 giorni dall’infortunio.

4) L’assunzione di sostanze stupefacenti costituisce causa di immediata sospensione dagli allenamenti.

D) ALLENAMENTI E PARTITE

1) Ogni atleta è tenuto a partecipare agli allenamenti, disputare le partite, rispettare date, orari, luoghi, modalità e indicazioni stabiliti dalla Società. Gli atleti sono inoltre tenuti a rispettare le decisioni prese da Allenatore e Dirigenti e a comportarsi di conseguenza.

2) In occasione degli allenamenti l’atleta deve presentarsi negli spogliatoi 15 minuti prima dell’inizio dell’allenamento ed essere pronto, fuori dalla porta della palestra, almeno 5 minuti prima: l’ingresso in palestra deve essere autorizzato dal proprio allenatore.

3) In occasione delle partite gli atleti devono essere nello spogliatoio almeno un’ora e 15 minuti prima dell’orario d’inizio delle partite interne e pronti almeno 45 minuti prima dell’orario d’inizio della gara.

4) Nessun giocatore può allontanarsi dal campo di gioco senza l’autorizzazione degli allenatori.

5) Chiunque dimostri poco impegno durante gli allenamenti verrà allontanato con conseguente adozione di provvedimenti disciplinari a suo carico.

6) Anche il comportamento negli spogliatoi deve essere civile, corretto ed educato.

7) E’ preciso dovere degli atleti agevolare i compiti del personale addetto alla pulizia dell’impianto di gioco e degli spogliatoi: il materiale personale di scarto (cerotto, salvapelle, ecc.) dovrà essere gettato negli appositi contenitori.

E) TRASFERTE

1) L’allenatore e/o il dirigente di riferimento organizzano la trasferta e comunicano il programma del viaggio con gli orari da rispettare. Eccezioni o variazioni, anche se relative al viaggio di ritorno, dovranno essere concordate.

2) In qualunque occasione, l’utilizzo di mezzi propri da parte di atleti e tecnici dovrà essere autorizzato dal Club. Le trasferte non autorizzate non verranno rimborsate.

D) COMPORTAMENTO IN CAMPO

1) L’agonismo deve essere sempre contenuto entro i limiti dell’etica sportiva.

2) Non è assolutamente ammesso mancare di rispetto con parole, gesti od azioni, in allenamento o in partita, a compagni, avversari, tecnici, dirigenti, arbitri e pubblico.

3) E’ severamente vietato tenere atteggiamenti che possano provocare reazioni da parte del pubblico.

4) In nessun caso la Società tollererà punizioni per comportamento antisportivo (falli tecnici, espulsioni, squalifiche).

E) COMPORTAMENTO FUORI DAL CAMPO

1) Pur rispettando le opinioni personali, la Società non tollererà dichiarazioni di critica nei confronti della Società stessa o dei suoi dirigenti, dei tecnici, dei compagni, degli arbitri, di esponenti della F.I.P. nonché delle squadre avversarie e dei loro componenti.

La Società interverrà con sanzioni disciplinari a propria discrezione nei casi di non osservanza di queste norme, con particolare riferimento alle norme comportamentali.
Il Consiglio Direttivo si augura di non dover mai ricorrere a nessun provvedimento disciplinare e ringrazia atleti e genitori per la collaborazione.

Arona, agosto 2008